Creare grafici finanziari rappresenta uno strumento fondamentale per migliorare la gestione aziendale. Infatti, grazie a programmi per la creazione di grafici Excel multimediali, è possibile maneggiare tutti i dati economici a propria disposizione e rappresentarli in modo più efficace e chiaro, per riuscire così ad avere sotto controllo ogni flusso di valore esistente. Realizzare grafici con Excel e inserirli correttamente nei propri report è strategico se si vuole automatizzare e velocizzare molte delle attività di audit e controllo aziendale che dipendono dai dati contenuti nei documenti amministrativi e contabili. Creare un report grafico non è però così semplice: bisogna definire quali sono i dati necessari su cui concentrarsi, scegliere i valori e i KPI determinanti e soprattutto personalizzare l’attività di reporting e i grafici sulla propria azienda e il proprio contesto di riferimento. Sia in contesti lavorativi minori, come una piccola media impresa, che più strutturati come una multinazionale, chi si occupa di queste mansioni in azienda, deve avere sotto controllo situazioni di natura contabile, fiscale e spesso anche gius-lavorativa, analizzare scostamenti e confronti tra un esercizio e i precedenti esercizi o monitorare le politiche di acquisto e di investimento. Pe questo, affidarsi a strumenti di data visualization come Chart|BI consente alle suddette figure, per esempio controller e responsabili amministrativi, di realizzare con semplicità i propri report finanziari e tutte le presentazioni contenenti grafici, esponendo i dati in forma più chiara ed esplicativa, sfruttando così nuove funzioni di business intelligence, oggi cruciali per apportare benefici economici e operativi al proprio lavoro. Avendo sottomano una dashboard facile da gestire e da cui ricavare grafici specifici per le funzioni di finanza e controllo, è più facile infatti prendere decisioni corrette e tempestive, ma anche comunicare analisi di scenario e risultati ottenuti all’esterno, ottenendo maggior presa sui propri interlocutori. Il software CHART|BI, per
Realizzare report efficaci, analizzando i dati e inserendoli strategicamente in grafici su Microsoft Excel è una competenza necessaria in numerosi ambiti lavorativi. Tra i reparti aziendali che hanno subito maggiori cambiamenti in questi anni, sicuramente vanno considerati la rete vendita e il marketing. Le nuove tecnologie, i social network e l’e-commerce rappresentano un’opportunità incredibile per raccogliere e disporre di una quantità estrema di dati su utenti e potenziali clienti, ma poi occorre saperli utilizzare nel modo giusto. Una rappresentazione visiva vincente dei dati aziendali, attraverso grafici e report personalizzati e professionali, è l’arma in più per un manager o un addetto alle vendite: permette infatti di avere sotto controllo tutti i KPI (valori chiave) più importanti, descritti nel loro andamento temporale e quantitativo, e in questo modo anticipare trend, individuare debolezze e criticità del flusso di vendita o di lavoro. Se parliamo del settore sales, ad esempio, l’uso dei grafici Excel nei documenti di lavoro è fondamentale per analizzare le vendite rispetto ai budget mensili stabiliti o alla pianificazione dei risultati annuali da raggiungere. Un grafico è il modo più efficace per verificare scostamenti rilevanti dagli obiettivi prefissati, oppure periodi particolarmente positivi o negativi con picchi o crolli nelle vendite. Avere sotto lo sguardo questi dati, aggregati in grafici aggiornabili quotidianamente, aiuta a valutare le performance del reparto vendite, dei propri agenti commerciali o di un punto vendita: in questo modo diventa più semplice individuare i punti deboli e capire dove intervenire per rimediare, ma anche prevedere l’andamento del mercato e i risultati futuri. Chart|BI, con le sue funzioni di data visualization e data storytelling, compatibili con i programmi più usati per i report aziendali, Excel e Powerpoint, rappresenta un vero tesoro per manager e quadri che, nell’ambito della funzione vendite, si occupano della pianificazione strategica, del budgeting e di
Tra le varie e innovative possibilità offerte da Chart | BI, un posto di rilievo è sicuramente occupato dalla forte correlazione tra i grafici Excel e le presentazioni Power Point. Il tutto, volto ad aumentare l’impatto comunicativo dei dati che si vogliono rappresentare, privandoli dell’anonimato che spesso li avvolge ed elevandoli a valore aggiunto. Questa funzione si cuce perfettamente attorno alla figura del consulente. Professione relativamente nuova nel contesto italiano, introdotta infatti negli anni ’60, ma che si è dovuta evolvere rapidamente in risposta alle esigenze di mercato. Ad oggi sono circa 27 mila i consulenti attivi sul mercato italiano. Chart | BI offre la possibilità di distinguersi, di mettersi in risalto, offrendo una serie di strumenti che permettono di risparmiare fino all’80% del tempo e, soprattutto, di stupire i clienti. Sfruttando le potenti funzionalità di calcolo di Excel e lo slideshow delle presentazioni Power Point, Chart | BI permette la creazione di Data StoryTelling in Power Point esportando automaticamente l’intero grafico, o singole parti, specificando la dimensione e la posizione nella slide di riferimento, il formato e anche l’animazione. Inoltre le funzionalità avanzate consentono, successivamente, di esportare la serie del grafico in differenti slide create in maniera del tutto automatica e di replicare il grafico su slide diverse, in base ad un campo del dataset collegato. Tutto questo permette a Chart | BI di distinguersi in maniera netta dai molti programmi per presentazioni presenti sul mercato. Permettendo di lavorare direttamente sui grafici Excel, e creando poi presentazioni accattivanti ed efficaci sfruttando i grafici stessi. Un consulente è molto spesso l’acceleratore, di cui l’azienda si serve, per arrivare in meno tempo a risultati importanti. Per ottenere questo risultato, il consulente si avvale quasi sempre di uno strumento molto valido e sempre più diffuso, il diagramma di Gantt. Prende il nome